Guide turistiche per visitare Venezia

Home / Guide turistiche per visitare Venezia
×

Messaggio di errore

  • Notice: Undefined index: submission in addressfield_tokens_token_info_alter() (linea 100 di /usr/share/php5/drupal-7-sites-all/modules/contrib/addressfield_tokens/addressfield_tokens.tokens.inc).
  • Notice: Undefined index: values in addressfield_tokens_token_info_alter() (linea 100 di /usr/share/php5/drupal-7-sites-all/modules/contrib/addressfield_tokens/addressfield_tokens.tokens.inc).
  • Notice: Undefined index: description in addressfield_tokens_token_info_alter() (linea 100 di /usr/share/php5/drupal-7-sites-all/modules/contrib/addressfield_tokens/addressfield_tokens.tokens.inc).

In questa sezione troverai suggerimenti se desideri un cicerone che ti accompagni alla scoperta delle bellezze architettoniche e culturali di Venezia, delle sue Isole e della laguna tutta.  Tra itinerari classici o più originali, tematici o più generici, ecco le proposte delle guide autorizzate dalla provincia di Venezia ad accompagnare i turismi singoli o in gruppo.

 

Itinerari a Venezia

proposti dalla guida autorizzata Dott.ssa Fiona Giusto
 

ITINERARI CLASSICI : LA MAGNIFICENZA DI VENEZIA
ITINERARI PER I RAGAZZI
ITINERARI STORICO-ARTISTICI: I MUSEI
ITINERARI ARCHITETTONI: LE CHIESE
ITINERARI ARTE MODERNA
I PALAZZI DI VENEZIA
LE ISOLE DELLA LAGUNA
 


L'Altra Venezia: 12 itinerari insoliti

E’ ancora possibile “scoprire” Venezia?
12 itinerari per una Venezia insolita, alla scoperta di aneddoti, fiabe veneziane, curiosità, cultura e buona cucina!

Forse è la città più fotografata al mondo, innumerevoli i libri a lei dedicati, per non parlare dei set cinematografici che ancora oggi ne utilizzano le meravigliose, e uniche al mondo, quinte scenografiche, ma quante persone possono dire di averla “vista” veramente?
Al di là degli sterotipi, fuori dai luoghi comuni e dai soliti percorsi, oltre a Piazza San Marco, il Ponte dei Sospiri e il Ponte di Rialto, cosa si conosce davvero di questa città anfibia? Poco, davvero poco.
Perché anche chi si avventura fuori dagli itinerari battuti dal turismo di massa, non sa dove andare né cosa cercare, e quando lo sa, si perde inghiottito dal labirinto apparentemente senza senso delle sue calli.
E  anche quando riesce a scovare un tesoro nascosto o un suggestivo campiello, le pietre lo guardano mute, seppur trasudanti di storie, di fiabe e di leggende, giacchè non c’è chi può tradurre per loro quella poesia solidificatasi nei secoli.
Almeno fino a ieri. Perché da oggi un uomo innamorato di questa città ha deciso di condividere la sua profonda conoscenza di Venezia, della sua storia, delle sue leggende e delle sue fiabe, creando un servizio di visita davvero diverso dal solito.
Lontano dal fiume dei turisti, che frenati dalla paura di perdersi percorrono sempre i soliti tragitti, questo codega (così si fa chiamare e presto spiegheremo il perché) accompagna le persone curiose di scoprire l’anima nascosta, gli andettoti legati alla vita quotidiana passata e presente, i segreti e le magie di questa città millenaria.
In passato, prima dell’illuminazione pubblica, la città era molto buia di notte; nacque così una nuova professione: delle persone sostavano per le vie munite di lanterna a mano e, dietro ricompensa, accompagnavano i passanti verso la loro destinazione. Erano i còdega.
Ispirandosi e riallacciandosi quindi a questa figura storica, arricchendo le passeggiate di spiegazioni e racconti, e fornendo, perché no, preziosi consigli culinari, oggi è possibile finalmente scoprire una Venezia diversa, o come il nostro codega moderno l’ha voluta chiamare: “L’altra Venezia”, quella che non trovate sulle guide turistiche.

Oltre ai percorsi proposti è possibile crearne altri su misura in base a specifiche richieste.